Quando andare

Il periodo migliore per visitare la Scozia va da maggio a settembre e i mesi estivi di giugno, luglio e agosto sono il culmine dell’alta stagione: è il periodo più scelto per un viaggio in Scozia sia per le temperature generalmente più alte, sia per i colori dei paesaggi e la durata delle ore di luce che si protrae oltre le dieci di sera, soprattutto nelle zone nord. Tutto questo favorisce le attività all’aria aperta e l’escursionismo.

È importante sapere che settembre è il mese di apertura della caccia al cervo ed è vietato l’accesso in alcune zone delle Highlands.

Clima scozzese

Il clima scozzese è variabile e difficilmente prevedibile con qualche differenza climatica tra zona e zona: la zona orientale mediamente più fredda e asciutta e la zona occidentale più mite e piovosa. Sulle isole il meteo è ancora più variabile.
Le temperature medie da aprile a settembre sono intorno ai 17 gradi.
Gli inverni non sono mai gelidi in quanto influenzati dalla corrente del Golfo. Tra marzo e maggio le temperature medie oscillano tra gli 11 e i 16 gradi.

Abbigliamento
Con un clima variabile è consigliabile vestirsi a strati ovvero t-shirt, felpa e quindi impermeabile per far fronte al tempo mutevole. Tutti gli spazi chiusi, dai pub agli autobus sono super riscaldati, per cui se non siete preparati, rischierete di soffocare di caldo.

In Scozia un ombrello distingue un turista da un autoctono, in quanto le persone locali hanno ormai abbandonato l’idea di portarlo dietro per via del forte vento, che solitamente accompagna la pioggia. Si tratta di una pioggerellina più frequente ma meno pesante, che risulta anche gradevole per gli amanti dei paesaggi nordici.
Un giubbotto tecnico e calzature impermeabili saranno indispensabili per non essere colti impreparati!

Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!